Per il 2020 DKV punta a un fatturato annuo superiore a 10 miliardi di Euro

DKV_Logo_4C_LCon un fatturato passato da 5,8 a 6,3 miliardi di Euro il DKV MOBILITY SERVICES Group ha raggiunto ottimi risultati anche nell’esercizio 2016 nonostante il basso livello dei prezzi del diesel nel 2015, toccando un ulteriore record negli oltre ottant’anni di storia dell’azienda. Il fornitore di servizi di mobilità intende portare il proprio fatturato annuo oltre la soglia di 10 miliardi di Euro entro il 2020. “Stiamo registrando un’ottima crescita in molti settori di attività, per la quale abbiamo posto le fondamenta negli anni scorsi” dichiara l’amministratore DKV Dr. Alexander Hufnagl. “Dopo l’Europa dell’Est, l’asse euroasiatico nord-sud tra la Russia e la Turchia costituisce un importante mercato potenziale per gli anni futuri. Ma siamo riusciti a segnare un’ottima crescita anche in mercati tradizionali, come l’Italia e la Francia, sia sul versante carburanti che su quello dei pedaggi. Nel 2016 DKV è riuscita ad annettere in tutta Europa circa 5000 nuove stazioni di rifornimento e in molti paesi europei ha attivato, per i gestori locali del pedaggio, la certificazione come partner per la fatturazione. “Possiamo così guardare avanti nella catena di creazione del valore e offrire ai nostri clienti i vantaggi che ne derivano – si tratta di un chiaro vantaggio sulla concorrenza” dichiara il Dr. Alexander Hufnagl. Nell’ottobre 2016 l’azienda ha pubblicato una dichiarazione d’intenti sulla costituzione di una joint venture insieme alla T-Systems GmbH e alla Daimler AG, per la creazione di un box per pedaggi da utilizzare in tutta Europa.

Nuova opportunità: la digitalizzazione della catena di fornitura

Il Dr. Alexander Hufnagl vede enormi potenzialità nella crescente digitalizzazione della catena di fornitura: “Vediamo qui opportunità interessanti per ampliare i nostri attuali servizi e fare rete con i principali fornitori di servizi e con le case automobilistiche. A tal fine stiamo conducendo trattative intense e, con la creazione di una nuova struttura IT, stiamo gettando le basi tecniche”. Per essere all’altezza di questo compito, nel 2016 DKV ha assunto quasi 200 collaboratori sparsi in tutta Europa, prevalentemente nei settori IT, distribuzione e servizio alla clientela.

Sicurezza grazie alla nuova struttura societaria

La nuova struttura societaria entrata in vigore il 4 gennaio 2017, con la Dr. Fischer KG come socia unica, secondo il Dr. Alexander Hufnagl offre a DKV la libertà d’azione necessaria per consolidare la propria posizione sul mercato e perseguire la strategia aziendale con continuità e successo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *