DKV Assist assicura mobilità in Europa

dkv_web_header_fahrzeugservice_PanoramaMood_1680La società tedesca offre ai propri clienti un servizio di assistenza operativo in quaranta Paesi: rimorchio del camion in caso di guasto, blocco della carta causa furto e anticipo contante per il pagamento di sanzioni.

Nel mese di giugno 2017, i professionisti tedeschi dell’autotrasporto hanno eletto DKV Euro Service come miglior marchio nel settore carte carburante e l’ennesimo successo è, anche, legato alla qualità del proprio servizio di assistenza, attraverso la DKV Assist. L’assistenza DKV in Europa, è garantita dalla collaborazione con il gruppo Roland, una compagnia di assicurazioni internazionale con sede in Germania, a Colonia, specializzata in due ambiti: servizi per le imprese (legale e medico) e coperture per la logistica e la mobilità (veicoli commerciali e automobili).
Roland conta circa trentadue milioni di clienti – tra cui BMW e AVIS – gestendo oltre 2,7 milioni di pratiche l’anno. In Italia Roland è presente tramite APS(Assistance Partner Service), una società affiliata che lavora dal 2002 principalmente con DKV per tutti i servizi connessi al possesso della DKV Card.
Dalla sede di Bressanone (Trentino Alto Adige), la centrale operativa di APS riceve circa duecentomila chiamate – provenienti dall’Italia e dalla Svizzera – all’anno e grazie ai suoi tecnici operativi ventiquattrore su ventiquattro, 365 giorni, assiste rapidamente i propri clienti che, trovandosi in difficoltà, hanno bisogno di supporto per proseguire il viaggio.
La maggior parte degli interventi riguarda il funzionamento della carta: blocco della stessa in caso di furto o smarrimento, autorizzazioni prima di fare rifornimento in una stazione DKV (si è raggiunto il massimale e si richiede una extra monetizzazione), oppure in caso di malfunzionamento per carta smagnetizzata o illeggibile.

Inoltre APS si occupa dell’assistenza tecnica dei mezzi in caso di avarie o incidenti: depannage, emergenze pneumatici, assistenza camion frigo, noleggio mezzi sostitutivi, oltre al recupero e rimorchio. La società ha concluso accordi con le principali compagnie di soccorso stradale (fra cui ACI, IMA e Europe Assistance) che possono raggiungere strade e autostrade con mezzi specializzati in riparazione di veicoli pesanti. Il 92 percento dei guasti viene risolto sul posto con l’uscita di un furgone officina, ma nei casi più gravi è possibile spostare il camion (anche con rimorchio) con mezzi dotati di forca posteriore e braccio gru, capaci di sollevare e muovere autocarri a tre e più assi aventi un peso a terra di 26 tonnellate.

Davide Debernardi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *