FERMO NAZIONALE DEI SERVIZI DI AUTOTRASPORTO – La piattaforma Nazionale e le rivendicazioni

Tir-calandre-Scania-GlamFERMO NAZIONALE DEI SERVIZI DI AUTOTRASPORTO

dalle ore 00.00 del 9 Dicembre alle ore 24.00 del 13 Dicembre 2013

LA PIATTAFORMA NAZIONALE E LE RIVENDICAZIONI

ANITA – CNA FITA – CONFARTIGIANATO TRASPORTI – CONFTRASPORTO – SNA CASARTIGIANI

Le scriventi organizzazioni di rappresentanza delle imprese italiane di autotrasporto di merci in conto di terzi

considerate le gravi condizioni in cui versano le imprese di autotrasporto sia sul versante finanziario-economico e sia su quello operativo;

evidenziate le forti preoccupazioni per l’aggravio dei principali costi di gestione sui quali è urgentissimo intervenire per ricondurli alla media europea;

valutata l’esigenza di dover sviluppare una concreta politica di controlli che favorisca il rispetto delle condizioni contrattuali in cui devono operare le imprese di autotrasporto con particolare riferimento al dettato normativo della Legge 127/2010;

analizzato lo specifico contenuto del disegno di legge stabilità 2014 rispetto al quale si esprime un giudizio negativo;

preso atto che, allo stato attuale, non esistono elementi oggettivi che garantiscano una riforma del Comitato Centrale per l’Albo degli Autotrasportatori secondo le proposte evidenziate dalle Associazioni di rappresentanza degli autotrasportatori;

considerata la necessità di rivedere in maniera strutturale la predisposizione del calendario dei divieti di circolazione e del piano neve in maniera tale da garantire una maggiore produttività e competitività delle imprese.

PRESENTANO, IN SINTESI, LE SEGUENTI RICHESTE:

COSTI DI ESERCIZIO

1) RIMBORSO DELLE ACCISE

sul gasolio per autotrazione, è una condizione imprescindibile per trasporto merci e persone, per questo si chiede l’abrogazione dei commi da 4 a 6 dell’art.17 del DDL stabilità 2014.

2) MANTENIMENTO DELLE RISORSE ECONOMICHE

in ordine alla riduzione sui premi INAIL, al recupero Servizio Sanitario Nazionale sulle polizze assicurative, allo stanziamento relativo alle spese non documentate, ai rimborsi dei pedaggi autostradali.

MERCATO E NORMATIVE DI SETTORE

1) COMITATO CENTRALE ALBO DEGLI AUTOTRASPORTATORI in vista della sua riforma è fondamentale, per la governance del settore, l’individuazione di meccanismi di gestione che garantiscano e riconoscano nuovi ruoli e funzioni con particolare riferimento ai controlli per la lotta al lavoro nero ed all’illegalità.

2) RISPETTO DELLA NORMATIVA EUROPEA sul lavoro in somministrazione transnazionale e sul cabotaggio, anche mediante controlli e sanzioni adeguati, in modo da consentire la salvaguardia delle aziende sane che operano nel rispetto delle regole e della trasparenza.

SCARICA E DIFFONDI I VOLANTINO: FERMO AUTOTRASPORTO – VOLANTINO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *