Incentivi per 40mila euro ai giovani imprenditori residenti al Sud

Scania R 440 4x2 with trailer. Franschhoek, South Africa Photo: Dan Boman 2014

Incentivi per i giovani imprenditori al Sud sono stati introdotti col provvedimento ‘Resto al Sud’ varato con decreto legge n. 91 del 20 giugno 2017.

Chi avvia un’impresa al Sud avrà un finanziamento di 40mila euro, di cui il 35% a fondo perduto, a copertura dell’intero investimento e del capitale circolante, ed il rimanente 65% a tasso zero, da restituire in 8 anni. Il finanziamento sarà erogato tramite il sistema bancario, con il beneficio della garanzia pubblica, attraverso apposita sezione del Fondo di Garanzia per le PMI.

Il finanziamento è riservato a imprenditori dai 18 ai 35 anni residenti nelle regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia che non dispongano di mezzi per avviare un’attività propria nell’ambito della produzione di beni nei settori dell’agricoltura, dell’artigianato e dell’industria o della fornitura di servizi.

Per le società, anche cooperative, il finanziamento arriverà a 200mila euro e sarà di 40mila euro per ciascun socio al di sotto di quel tetto massimo. Personale e consulenti che non siano soci non saranno calcolati ai fini del finanziamento.

Il finanziamento sarà corrisposto fino a esaurimento risorse e andrà chiesto sul sito di Invitalia – gestore della misura per conto della Presidenza del Consiglio dei ministri – che valuterà il progetto proposto entro 60 giorni. L’Agenzia per l’attrazione degli investimenti provvederà alla relativa istruttoria. Le domande potranno essere inviata una volta emesso apposito decreto attuativo a firma del ministro per la Coesione Territoriale e il Mezzogiorno, previsto entro 30 giorni dalla legge di conversione del decreto legge.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *