Maltempo: Arriva Buran e le prefetture sospendono la circolazione dei mezzi pesanti

TIR neveLa ventata di gelo proveniente dalla Siberia causa nevicate in alcune Regioni e le società autostradali stanno già attuando fermi dei camion. Allerta per l’intera settimana.

Domenica 25 febbraio il Buran, ossia il vento gelido che nasce in Siberia, è arrivato in Italia, peggiorando una situazione meteo che già era critica in alcune Regioni. Per domenica sono previste locali nevicate al Nord, in particolare su Prealpi e zone pedemontane, che entro la serata potranno estendersi anche in pianura su Toscana, Umbria, sulle coste di Romagna e Marche. Prevista neve in collina tra Lazio e Abruzzo, con possibile estensione nelle pianure interne entro la notte.

Tra lunedì e martedì le nevicate interesseranno soprattutto la fascia adriatica, anche sulla costa, fino a Sud, mentre al Nord e nella fascia tirrenica è previsto sole, ma con temperature inferiori allo zero. Tra mercoledì 28 febbraio e giovedì 1° marzo è previsto l’arrivo di una nuova perturbazione, che potrà portare altre nevicate.

Questa situazione può creare forti disagi all’autotrasporto, che è molto sensibile alle nevicate a causa dei blocchi filtranti attuati su strade e autostrade già quando scendono i primi fiocchi. I primi fermi per i veicoli con massa complessiva superiore a 7,5 tonnellate sono già avvenuti domenica, attenuati dal fatto per questi veicoli vige il divieto di circolazione festivo, tranne le consuete deroghe. Ma ciò potrà avvenire anche durante la settimana, sulla base dell’evoluzione delle condizioni meteo, creando forti disagi all’intera filiera logistica.

Lo afferma chiaramente Viabilità Italia in un comunicato diffuso il 25 febbraio: “Lo scenario meteo descritto, soprattutto nelle aree ove le precipitazioni nevose e l’anomalo e repentino calo delle temperature riguarderanno pure zone di pianura, imporrà l’adozione in molte province di provvedimenti di limitazione della circolazione per i veicoli di massa superiore a 7,5t, senza soluzione di continuità con il divieto di circolazione già previsto per domani 25 febbraio per tali veicoli (dalle ore 09.00 alle ore 22.00)”.

Quindi, Viabilità Italia consiglia ai conducenti professionali e alle aziende” di acquisire le informazioni circa la percorribilità dell’itinerario del trasporto e, se in viaggio, di rimanere costantemente informati anche con i pannelli a messaggio variabile disponibili lungo la rete autostradale, circa le misure di regolazione del traffico”.
La nota si conclude ricordando che “in caso di pioggia che, a causa delle temperature prossime allo zero termico si congela al suolo (freezing rain) le procedure di sicurezza vigenti impongono il blocco totale del traffico veicolare lungo la strada interessata dal fenomeno, fino alla verifica positiva delle condizioni di aderenza al manto stradale”.

Autostrade per l’Italia ha diffuso le previsioni di nevicate per quanto riguarda la sua rete: “Domenica mattina sono attese precipitazioni nevose sull’A1 tra Parma e Firenze e tra Incisa e Chiusi ma anche sull’A14 tra Bologna e Pesaro. Nel corso delle ore pomeridiano-serali le nevicate potrebbero estendersi sull’A14 nel tratto tra Pesaro e Pescara e sull’A1 tra Chiusi e Roma Nord. Lunedì le nevicate potrebbero interessare l’A14 tra Imola e Poggio Imperiale, l’A1 tra Chiusi e Cassino in evoluzione verso l’area di Napoli e la A16 tra Napoli e Candela”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *