VOUCHER DIGITALI 4.0 DELLA CAMERA DI COMMERCIO DEL SUD-EST SICILIA: CONTRIBUTO DEL 50% A FONDO PERDUTO PER SOFTWARE GESTIONALE AUTOTRASPORTO

La Camera di commercio di Catania Ragusa e Siracusa della Sicilia orientale ha approvato i “Voucher Digitali I4.0 con l’obiettivo di promuovere la diffusione della digitalizzazione nelle PMI.

Con il presente Bando, si intende finanziare, tramite un contributo a fondo perduto del 50% dei progetti di spesa nell’ambito delle seguenti misure di innovazione tecnologica:

  • Soluzioni per la manifattura avanzata e Manifattura additiva;
  • Realtà aumentata e virtual reality;
  • Integrazione verticale e orizzontale;
  • Industrial Internet e IoT;
  • Soluzioni Cloud, Big Data e Analytics;
  • Cybersicurezza e business continuity (sistemi di Disaster Recovery);
  • Soluzioni tecnologiche digitali di Drop Shipping, di “azzeramento di magazzino” e di “just in time” (strumenti di riduzione delle scorte);
  • Software, piattaforme e applicazioni digitali per la gestione e il coordinamento logistico;
  • Sistemi di e-commerce e sistemi di pagamento mobile e/o via Internet;
  • Sistemi di Electronic Data Interchange, Georeferenziazione e GIS;
  • Tecnologie per l’in-store customer experience;
  • Strumentazione RFID, barcode e sistemi di tracking.

Gli acquisti devono essere effettuati prima della prenotazione del Voucher.

SETTORI DI ATTIVITA’:

Possono beneficiare tutte le imprese attive ed in regola con il pagamento del diritto annuale della CCIAA.

Devono, inoltre, possedere i seguenti requisiti:

  1. devono avere legali rappresentanti, amministratori e soci per i quali non sussistano cause di divieto, di decadenza, di sospensione previste dall’art. 67 D.lgs. 6 settembre 2011, n.159;
  2. non devono trovarsi in stato di difficoltà e non devono avere forniture in essere con la CCIAA;
  3. devono avere assolto gli obblighi contributivi ed essere in regola con le normative sulla salute e sicurezza sul lavoro;

Le agevolazioni:

Ciascuna impresa può beneficiare di un unico voucher di importo non superiore a 10 mila euro, nella misura massima del 50% del totale del piano di investimento, di cui:

1) per servizi di consulenza/formazione nel limite massimo del 60%, da sostenere in modo obbligatorio, relativi ad una o più tecnologie tra quelle indicate sopra;

2) per l’acquisto di beni e servizi nel limite massimo del 40%, funzionali all’acquisizione delle tecnologie abilitanti tra quelle indicate sopra.

Come funziona:

Le domande saranno valutate con procedura a sportello e comunque entro e non oltre il 31 gennaio 2019 e devono essere trasmesse esclusivamente in modalità telematica attraverso lo sportello on line: webtelemaco.infocamere.it.

documentazione necessaria:

  • Firma Digitale;
  • Indicazioni agevolazioni De Minimis ottenute;
  • MODELLO BASE;
  • ALLEGATI AL MODELLO BASE: modulo di domanda; foglio excel contenente il dettaglio degli interventi; Preventivi di spesa dei fornitori; Autodichiarazione ulteriori fornitori.

Saranno ritenute ammissibili al contributo voucher soltanto le domande che oltre ad avere superato preliminarmente la fase di ammissibilità formale avranno conseguito un punteggio minimo di 6/10.

I soggetti beneficiari dei voucher sono obbligati, pena decadenza totale o parziale dell’intervento finanziario:

  1. al rispetto di tutte le condizioni previste dal Bando;
  2. ad assicurare che gli interventi realizzati non siano difformi da quelli individuati nella domanda presentata;
  3. a fornire, nei tempi e nei modi previsti dal Bando e dagli atti a questo conseguenti, tutta la documentazione e le informazioni eventualmente richieste;
  4. ad assicurare che le attività previste inizino e si concludano entro i termini stabiliti dal Bando;
  5. ad assicurare la puntuale e completa realizzazione delle attività in conformità alla domanda presentata e ammessa a beneficio, salvo eventuali modifiche per cause di forza maggiore e non dipendenti dalla volontà dell’impresa, preventivamente autorizzate dalla Camera di commercio;
  6. ad avere sede legale e/o unità locali – almeno al momento della liquidazione – nella circoscrizione territoriale della Camera di commercio, ed essere in regola con il pagamento con il diritto annuale;
  7. a sostenere, nella realizzazione degli interventi, un investimento pari o superiore all’importo minimo richiesto e comunque non inferiore al 70% delle spese ammesse a contributo;
  8. ad assicurare la copertura finanziaria per la parte di spese non coperta dal contributo concesso;
  9. conservare per un periodo di almeno dieci anni dalla data del provvedimento di erogazione del contributo la documentazione attestante le spese sostenute e rendicontate;
  10. a compilare un questionario di valutazione sulle procedure di accesso al contributo e sulle caratteristiche dell’intervento realizzato. Tale questionario deve essere trasmesso con la rendicontazione finale.

PER LE AZIENDE DI AUTOTRASPORTO CONSIGLIAMO VIVAMENTE IL SOFTWARE GESTIONALE TIR

Un valido e semplice strumento gestionale che soddisfa le esigenze e le necessità delle aziende che operano nel settore dell’autotrasporto. Il software TIR è stato concepito in base allo studio delle concrete esigenze del mercato con la collaborazione dei propri clienti nell’esposizione delle proprie necessità:

  • Anagrafiche
  • Gestione Viaggi
  • Gestione Fatturazione
  • Magazzino Logistico
  • Gestione Contabile
  • Analisi Costi
  • Contrassegni Danni e Res
  • FATTURAZIONE ELETTRONICA

SCARICA LA BROCHURE: BROCHURE 2017

PER MAGGIORI INFORMAZIONI SUL BANDO VOUCHER DIGITALI E PER FISSARE UNA DEMO DEL SOFTWARE TIR COMPILA IL SEGUENTE FORM:

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *