Covid-19, Autotrasporto: Ecco le attività indifferibili indicate dal MIT per gli uffici di Motorizzazione Civile

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha emanato un aggiornamento, rispetto all’ultima circolare 1565 del 17 marzo scorso, dell’elenco delle attività indifferibili da rendere alla presenza fisica per quanto attiene a operazioni tecniche e amministrative di competenza degli Uffici periferici della Motorizzazione.

Per l’autotrasporto sono le seguenti:

  • Visita, prova e immatricolazione di veicoli “con titolo” adibiti al trasporto merci
  • Visite periodiche ATP – trasporti con furgoni frigoriferi refrigerati a temperatura controllata di alimenti deperibili – ma limitatamente ai mezzi che effettuano, nel corrente periodo, trasporti in ambito internazionale
  • Autorizzazione all’esercizio della professione (iscrizione al REN – registro elettronico nazionale delle imprese)
  • Il rilascio di copie conformi delle licenze comunitarie per il trasporto merci nell’ambito dell’UE/SEE/Svizzera
  • La compilazione dei certificati che dichiarano l’avvenuta revisione periodica del veicolo pesante (veicolo a motore/veicolo rimorchiato) e il modello CEMT, Annex 6, dove si annota la proroga della scadenza delle revisioni in Italia per il trasporto di merci in ambito extra-UE.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: