18 Luglio 2024
News

Distacco autisti camion: chiarimenti UE nello scambio di rimorchi

La divisione DG Move della Commissione Europa ha diffuso nuovi chiarimenti sulla normativa che riguarda il distacco transnazionale degli autisti di veicoli industriali, applicata dalla Direttiva 2020/1057, che in Italia è stata recepita dal Decreto Legislativo numero 27 del 2023. In particolare, i chiarimenti riguardano i rimorchi che passano da un trattore all’altro in uno Stato diverso da quello di stabilimento dell’impresa che lo possiede. La DG Move chiarisce che le norme sul distacco non si applicano quando l’autotrasportatore aggancia il rimorchio nel territorio del proprio Paese, lo sgancia nel territorio di un altro Paese e lì aggancia un secondo rimorchio che riporta nel proprio Paese.

Il chiarimento riporta un esempio concreto di questa situazione. L’autista A di un’impresa di autotrasporto tedesca aggancia un rimorchio carico a Mannheim e lo porta a Lione. Qua sgancia il rimorchio – che può proseguire il viaggio col camion guidato dal conducente B – e aggancia un altro rimorchio carico da riportare a Mannheim. La norma sul distacco non si applica perché l’attività di trasporto dell’autista A inizia e termina nel Paese di stabilimento dell’autotrasportatore.

Viceversa, la norma sul distacco si applica quando l’autista aggancia un rimorchio in un Paese diverso da quello di stabilimento dell’autotrasportatore, lo sgancia in un altro Stato terzo e porta un rimorchio nel Paese di partenza. Anche in questo caso la DG Move porta un esempio. Il conducente A dipendente di un’azienda portoghese aggancia un rimorchio a Mannheim e lo sgancia a Lione, dove l’unità prosegue col camion dell’autista B. Quindi A aggancia un altro rimorchio e torna a Mannheim. In questo scenario, il conducente dell’azienda portoghese è considerato distaccato in Germania e Francia.

Il chiarimento affronta un caso più complesso, che riguarda tre autisti: lo stesso veicolo trasporta un carico dalla Germania al Portogallo, con l’autista A che lo guida dalla Germania alla Francia, l’autista B che lo prende in consegna in Francia per portarlo in Spagna e l’autista C che guida nel tratto finale fino in Portogallo. In questo caso il distacco si applica al conducente A (Germania-Francia) e al conducente B (Francia-Spagna). Ma non si applica al conducente C, poiché il trasporto termina nello Stato di stabilimento dell’azienda.

Scopri di più da Truck24

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading