Eurotunnel: si cerca una soluzione per il blocco in coda dei mezzi pesanti

Di fronte alla notizia della comparsa della variante del nuovo Coronavirus, domenica Parigi ha interrotto i collegamenti con il Regno Unito (come ha fatto gran parte degli Stati membri della Ue).
Centinaia di autisti di mezzi pesanti sono rimasti, così, bloccati in coda  a bordo dei loro veicoli in prossimità delle zone di imbarco da e per l’Eurotunnel, sia in territorio britannico, sia francese. Per risolvere la situazione, la Francia e il Regno Unito hanno annunciato che è allo studio un piano: fra le misure all’orizzonte la possibilità di testare tutti gli autisti prima dell’imbarco per attraversare la Manica.
Intanto anche a Bruxelles si sta lavorando a una risposta coordinata alla crisi.
La situazione nelle zone è aggravata anche dal fatto che gli autotrasportatori avevano già iniziato a spostarsi nell’incertezza per una Brexit senza accordo, a partire dal prossimo 1° gennaio. Il traffico è reso così particolarmente intenso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: