Il documento unico di circolazione e proprietà slitta al 30 giugno 2021

Il documento unico di circolazione e proprietà, la cui entrata in vigore in via esclusiva era prevista per il 31 marzo 2021, ha subito una proroga di tre mesi.

Già nelle scorse settimane il viceministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, rispondendo a un’interrogazione, aveva anticipato la possibilità di un ulteriore differimento, dopo quello già attuato dal DL Semplificazioni

Lo slittamento, deciso nel corso del Consiglio dei Ministri del 31 marzo e finalizzato al perfezionamento delle procedure telematiche relative ai veicoli adibiti al trasporto delle merci e agli autobus, sottoposti a particolari normative di settore, e al completamento della fase di rodaggio di tutte le procedure, sposta l’entrata in vigore del documento al 30 giugno 2021.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: