Recupero accise su euro 3 e 4: nessuna novità sul fronte proroga

Nessuna novità dal fronte proroga per il recupero delle accise per i mezzi euro 3 e 4.

A partire dal 1 ottobre sui camion motorizzati Euro 3 è calata la ghigliottina sui rimborsi delle accise sul gasolio acquistato (circa 214 euro per mille litri di carburante), prevista dall’ultima Legge di Bilancio (dicembre 2019). La misura interesserà anche gli Euro 4 a partire da gennaio 2021.

Un taglio a cui potrebbe aggiungersi anche la mozione del Ministero dell’Ambiente che andrebbe a livellare il valore delle accise del gasolio, notoriamente più favorevoli, a quelle della benzina. Un combinato disposto che potrebbe avere effetti devastanti su tutto il settore.

L’eliminazione dei rimborsi sulle accise aveva sin da subito suscitato aspre critiche all’interno del settore. Nei mesi successivi l’autotrasporto, a causa dei danni economici provocati dall’emergenza Covid-19, aveva chiesto a gran voce di posticipare l’eliminazione dei rimborsi per le categorie di veicoli più inquinanti. Una richiesta che lo scorso giugno era perfino diventata un’istanza parlamentare presentata alla Camera dei Deputati dall’on. Paternoster (Lega) e che il Governo si era impegnato a mantenere.

Una richiesta che ora, considerando la mancanza di comunicazioni o chiarimenti in merito da parte delle istituzioni, è chiaramente finita nel dimenticatoio. In teoria restano ancora tre mesi per porre un rimedio, ovvero fino alla prossima data utile in cui sarà possibile presentare i rimborsi relativi all’ultimo trimestre dell’anno. In pratica non c’è nessuna certezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: