Ue: Misure a sostegno del settore trasporti varate dalla Commissione

Nella giornata di ieri la Commissione europea ha adottato un pacchetto di misure per aiutare le imprese del trasporto aereo, ferroviario, marittimo e stradale ad affrontare le conseguenze della crisi da Coronavirus.

Il pacchetto in questione, contenente misure per alleggerire gli oneri normativi e ridurre i costi delle imprese di trasporto, è stato avanzato sotto forma di proposta di regolamento e dovrà quindi essere adottato dal Consiglio europeo e dal Parlamento europeo con procedura d’urgenza prima di entrare in vigore.

“Le proposte di oggi – ha dichiarato la Commissaria per i Trasporti Adina Valean – recano modalità concrete per agevolare le operazioni quotidiane in tutti i modi di trasporto e dovrebbero anche consentire alle imprese del settore di iniziare a concentrarsi sulla loro necessaria ripresa.”

Ecco le principali tematiche dibattute e le misure previste:

– Certificati di qualificazione dei conducenti che scadono tra il 10 marzo 2020 e il 31 agosto 2020. La validità di questi documenti dovrebbe essere considerata prorogata per un periodo di sei mesi e dovrebbero di conseguenza rimanere validi al fine di garantire la continuità del trasporto su strada.
– Patenti di guida che scadono tra il 10 marzo 2020 e il 31 agosto 2020. La validità di queste dovrebbe essere considerata prorogata per un periodo di sei mesi al fine di garantire la continuità della mobilità su strada.
– Tachigrafi soggetti a ispezione. Gi Stati membri dovrebbero essere autorizzati a consentire, per un periodo di tempo limitato, la circolazione continua di veicoli muniti di tachigrafi la cui ispezione non è stata effettuata al momento opportuno.
– Controlli tecnici di revisioni che dovrebbero essere effettuati tra il 10 marzo 2020 e il 31 agosto 2020. Essi potrebbero essere effettuati in una data successiva, ma non oltre sei mesi dopo il termine originale ed i relativi certificati dovrebbero rimanere validi di conseguenza.
– Accesso all’occupazione del trasporto di merci su strada. È probabile che un maggior numero di imprese di trasporto rischino di non soddisfare il criterio della stabilità finanziaria. Data l’attuale carenza di attività e entrate, questo periodo massimo appare troppo breve e dovrebbe pertanto essere esteso a dodici mesi, per le valutazioni e le decisioni prese dal 10 marzo 2020 al 31 dicembre 2020.
– Trasporto internazionale di merci. Quando il conducente è cittadino di un Paese terzo, esso deve essere in possesso di un attestato di conducente. Ciò consente agli Stati membri di verificare efficacemente se i conducenti di Paesi terzi sono legalmente assunti o a disposizione del vettore professionale responsabile di una determinata operazione di trasporto. È necessario prorogare la validità delle licenze, degli attestati e delle autorizzazioni comunitarie per un periodo di tempo limitato.

Tutte misure, queste, che potrebbero essere seguite da ulteriori proposte nelle prossime settimane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: