Autotrasporto: Proclamato il fermo contro l’aumento dei noli marittimi

L’Autotrasporto delle isole maggiori annuncia una protesta contro l’aumento dei noli marittimi. La manifestazione si svolgerà alla mezzanotte fra il 6 e il 7 gennaio 2020 all’imbarco dei mezzi pesanti dei semirimorchi e dei camion sulle navi impegnate nelle Autostrade del Mare nei porti di Palermo, Termini Imerese, Catania, Cagliari, Olbia e Messina, con esclusione dei servizi sullo Stretto.

All’origine della protesta, l’aumento dei noli marittimi deciso dalle compagnie di navigazione che svolgono servizi di collegamento sulla rete delle Autostrade del Mare e che hanno motivato questo aumento per far fronte agli extra-costi derivanti dall’utilizzo di carburante a basso contenuto di zolfo in ottemperanza con la normativa marittima internazionale IMO che entrerà in vigore il primo gennaio prossimo.

La decisione è stata assunta dall’associazione Trasportounito in accordo con la delegazione della Sardegna, l’Aitras e l’Aias

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: