Autostrada Palermo-Catania, apre la bretella finanziata dai deputati grillini

wpid-viadotto-pilone-palermo-catania-535x300.jpgTaglio del nastro, quindi, a 50 giorni dall’annuncio e a 37 dall’avvio della prima ruspa.

L’arteria è la sistemazione di una regia trazzera, riportata in vita da due imprese del luogo nei giorni immediatamente successivi al crollo del ponte. Il tratto è lungo circa un chilometro e largo cinque metri e la circolazione avverrà a senso unico alternato.

Lunedì l’Anas aprirà le buste per l’affidamento dei lavori sul viadotto e la costruzione della bretella autostradale.

Assessore regionale Pizzo: “E’ pericolosa” – Non tutti accolgono con entusiamo la nuova bretella. “Se uno piuttosto che prendere l’ascensore si butta dal balcone arriva prima. E’ una metafora ma rende l’idea”, commenta l’assessore regionale alle Infrastrutture, Giovanni Pizzo. E agigunge: “La trazzera è per i trattori, non per le macchine. Per me è molto pericolosa: il primo automobilista che avrà un incidente serio non chiederà i danni ai grillini, ma al Comune di Caltavuturo”.

La replica: “Pericolosa? Sì, per loro” – Secca la replica dell’M5S: “L’assessore Pizzo dice che la strada è pericolosa? Ha ragione. E’ pericolosa elettoralmente per loro. La gente scoprirà passando da qui che hanno sempre mentito e in realtà noi diciamo di percorrerla con prudenza. E’ una strada che ha le autorizzazioni non vedo il problema”, dichiara l’ex capogruppo all’Ars del M5S, Giancarlo Cancelleri durante la cerimonia di inaugurazione della strada.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: