Cronotachigrafo intelligente: Distribuite 200 nuove carte tachigrafiche e autorizzate 93 officine

Chi ha immatricolato un veicolo industriale dopo il 15 giugno 2019 sta già usando la nuova generazione di cronotachigrafi digitali. Per gli autisti e le imprese non ci sono modifiche alle carte tachigrafiche, mentre le officine autorizzate alla taratura e alla manutenzione devono usare nuove carte. Secondo quanto riferisce l’Unione delle Camere di Commercio – che distribuiscono le carte tachigrafiche – sono già state consegnate duecento carte a 93 centri autorizzati.

Anche se le vecchie carte tachigrafiche si possono usare sui nuovi apparecchi, dal 15 giugno saranno consegnate agli autisti e alle aziende quelle nuove, nel caso di rinnovo e duplicato. Le nuove carte hanno un disegno diverso e il codice G2. Inoltre, non hanno più il campo della firma del conducente.

Novantatrè centri sono stati autorizzati per la taratura e la manutenzione dei cronotachigrafi digitali di nuova generazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: