Marebonus e Ferrobonus: il Mit convoca due riunioni per il 15 marzo

wpid-porto.jpgAffrontare le problematiche connesse agli incentivi per il trasporto intermodale marittimo e ferroviario previsti dalla Legge di Stabilità 2016. È questo lo scopo delle due riunioni consecutive convocate dal Capo di Gabinetto del Ministro, Mauro Bonaretti, per il prossimo martedì 15 marzo presso il Ministero della Infrastrutture e Trasporti.

La Legge di Stabilità prevede per l’intermodalità marittima (Marebonus) uno stanziamento di 45,4 milioni di euro per l’anno 2016, 44,1 milioni per l’anno 2017 e 48,9 milioni per l’anno 2018. I fondi sono destinati a migliorare la catena intermodale e decongestionare la rete viaria attraverso il potenziamento dei servizi marittimi esistenti (o l’istituzione di nuovi), che collegano porti situati in Italia, negli Stati membri dell’Unione europea o nello Spazio economico europeo.

Il Ministero ha predisposto incentivi anche per favorire l’intermodalità nel trasporto combinato strada-rotaia: l’importo è di 20 milioni di euro l’anno per il triennio 2016-2018. Il contributo è destinato ai servizi di trasporto ferroviario intermodale in arrivo o in partenza da nodi logistici e portuali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: