Onorato: "Mare bonus agli autotrasportatori e agli armatori con marittimi italiani"

wpid-porto_vado__autostrade_del_mare-h110321163745.jpgSe gli incentivi del mare bonus dovessero andare anche agli armatori impegnati sulle tratte di cabotaggio nazionali, bisogna pensare ad armatori che imbarchino e abbiano personale esclusivamente italiano o comunitario e non quindi a chi imbarca extracomunitari pagandoli 700-800 euro al mese”. Così Vincenzo Onorato, presidente di Moby Lines, è intervenuto nel dibattito sulle condizioni da stabilire per l’erogazione degli incentivi (mare bonus e ferro bonus) è stato introdotto dal governo per favorire l’intermodalità.

Onorato ha parlato della drammatica situazione occupazione in cui versa la marineria italiana e ha citato un esempio. “Secondo i dati della Capitaneria di Porto, solo a Torre del Greco – ha detto – sono iscritti nelle liste della gente di mare 105.785 persone: il 60% di loro risulta disoccupato”.

Sempre a proposito di intermodalità, spazio al rilancio del trasporto merci e passeggeri via ferrovia. Al nostro microfono l’europarlamentare Massimiliano Salini, componente della Commissione Trasporti dell’Unione Europea, ha fatto il punto sul IV Pacchetto ferroviario firmato dai 28 nei mesi scorsi. Del ruolo cruciale delle tecnologie per rendere più competitivo il sistema logistico nazionale ha parlato il sottosegretario al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, Simona Vicari.

Ascolta: http://www.radio24.ilsole24ore.com/programma/autotrasporti/puntate?refresh_ce=1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: