Permesso di guida provvisorio: ancora in fase di definizione le procedure informatiche per ottenerlo

Il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti aveva comunicato che dal 1° febbraio 2021 – per evitare assembramenti presso gli uffici e rispettare così le misure di contenimento della pandemia – sarebbero state implementate procedure informatiche necessarie al rilascio del permesso provvisorio di guida direttamente da parte delle Commissioni Mediche Locali  (CML).

Tuttavia, la procedura di rilascio diretto tramite collegamento con il CED della DG MOT è ancora di natura transitoria, fino al passaggio al regime definitivo.

Il Ministero dell’Interno, quindi, con una recente circolare, ha ricordato – segnalando alle prefetture e rispettivi comparti di polizia di Stato addette ai controlli su strada – che fino alla completa definizione delle procedure informatiche, il permesso provvisorio di guida potrà essere rilasciato sia dalle commissioni mediche locali, sia dal Ministero dei trasporti attraverso una procedura telematica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: