16 Aprile 2024
News

Recupero accise gasolio autotrasporto: ripristino e modalità di fruizione

Il Governo ha scelto di non prorogare la riduzione delle accise sui carburanti alla pompa, valida per tutti, oltre il 31 dicembre 2022, quindi dal primo gennaio 2023 tornano ai valori precedenti la guerra in Ucraina, causando l’aumento del prezzo di benzina e gasolio di 18 centesimi al litro, in una fase di riduzione del prezzo industriale. L’abolizione dello sconto alla pompa ripristina completamente – dal primo trimestre 2023 – quello dedicato alle imprese di autotrasporto che usano veicoli industriali con massa pari o superiore a 7,5 tonnellate equipaggiati con motori Euro V o Euro VI.

Una parte del recupero è già disponibile per il gasolio consumato nel mese di dicembre 2022, quando lo sconto alla pompa venne ridotto rispetto ai mesi precedenti e quindi venne parzialmente ripristinato il rimborso agli autotrasportatori. L’Agenzia delle Dogane ha pubblicato sul suo sito web il software per presentare la domanda. In una nota, l’Agenzia spiega che “il ripristino della misura di favore è dovuto alla circostanza che l’aliquota normale sul gasolio usato come carburante vigente nel suddetto periodo (euro 467,40 per mille litri) torna ad essere superiore a quella fissata per l’impiego agevolato di che trattasi (euro 403,22 per mille litri)”.

Questo recupero vale solo per i consumi dal 1° al 31 dicembre. Le imprese di autotrasporto che beneficiano della riduzione devono presentare la domanda dal 1° al 31 gennaio 2023. L’importo rimborsabile per dicembre 2022 è di 64,18 euro per mille litri. Per usare l’agevolazione col modello F24, bisogna applicare il codice tributo 6740.

Scopri di più da Truck24

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading