Abrogazione carta di circolazione provvisoria: chiarimenti del MIMS

La Direzione Generale per la Motorizzazione, con una circolare, ha chiarito che a seguito dell’abrogazione del comma 1, art. 95 del Codice della Strada, il rilascio della carta di circolazione provvisoria è diventato illegittimo.

In caso di controlli su strada da parte delle forze dell’ordine, quindi, questo esporrebbe gli utenti a una sanzione pecuniaria da 430 a 1.731 euro e a quella accessoria della confisca del veicolo. Inoltre potrebbero esserci anche responsabilità a carico degli UMC, potendo l’ipotesi in esame essere rubricata quale circolazione di veicoli per i quali non sia stata rilasciata la carta di circolazione (o il DU).

Rimangono, invece, invariate le norme contenute nell’art. 92 CdS sul rilascio dell’estratto della carta di circolazione da parte degli UMC, nonché della ricevuta sostitutiva da parte degli Studi di consulenza automobilistica, che possono avere ad oggetto sia ordinarie carte di circolazione sia DU.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: