Albo Gestori ambientali: Chiarimenti sul requisito della flotta

Il Comitato nazionale dell’Albo nazionale gestori ambientali ha emanato due circolari in tema di disponibilità di veicoli.

Com’è noto, la disponibilità dei veicoli è requisito fondamentale per l’iscrizione all’Albo e l’impresa al momento dell’iscrizione deve dichiarare le targhe dei veicoli con cui eserciterà la professione e il titolo in cui tali veicoli sono nella sua disponibilità.

Nella Circolare n.7 del 24 luglio 2019 viene trattato, in particolare il tema della disponibilità mediante locazione senza conducente o comodato senza conducente.

Il Comitato Nazionale prevede che la Sezione regionale dell’Albo, cui l’impresa, per competenza territoriale, fa capo, ricordi all’impresa la scadenza del contratto di locazione, con cadenza di 30 e 10 gg antecedenti la scadenza stessa. La comunicazione dovrà essere avanzata a mezzo pec.

A quel punto, l’impresa ha 5 gg di tempo per inviare il nuovo titolo di disponibilità.

La Sezione regionale procede quindi all’aggiornamento della nuova scadenza sul portale; in caso contrario, invece, procede alla cancellazione del veicolo dall’Albo con decorrenza dal giorno successivo alla scadenza.

Nella fase transitoria dell’entrata in vigore delle nuove disposizioni (1° settembre 2019), è previsto che la Sezione regionale che non riceve dall’impresa i dati relativi al rinnovo del titolo di disponibilità entro il 30 settembre 2019 – pur richiesti con le procedure sopra evidenziate – provvederà alla cancellazione del veicolo dal 1 ottobre 2019.

La Circolare n.8 del 24 luglio 2019, fornisce chiarimenti in merito alla perdita della disponibilità di veicoli necessari alla dimostrazione della dotazione minima necessaria per l’iscrizione all’Albo gestori, quando tale disponibilità fosse stata ottenuta tramite locazione temporanea di veicolo s.c..

Premesso che le Sezioni debbono riportare sui provvedimenti di iscrizione o di variazione l’indicazione della data di scadenza dei titoli di disponibilità temporanea dei veicoli, il Comitato nazionale ricorda che la perdita del requisito minimo di veicoli è sanzionata con il provvedimento della cancellazione dall’Albo gestori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: