Area Portuale di Palermo, chiusi ai veicoli gli ingressi di via Francesco Crispi

ingresso-porto-palermoVietato l’entrata di tutte le vetture al porto dagli ingressi di via Francesco Crispi. E’ questo il provvedimento emanato, attraverso una delibera, dell’Ufficio Mobilità del Comune di Palermo per risolvere i problemi di congestione del traffico che nelle ultime settimane hanno interessato l’area portuale.

Il contenuto della delibera è il frutto dell’incontro tenutosi lo scorso 2 settembre nella sede della Questura di Palermo, alla presenza di esponenti dell’Autorità portuale, della Capitaneria di porto e del Comando di Polizia Municipale e del vice sindaco Emilio Arcuri, dove si è convenuto di chiudere entrambi gli accessi all’area portuale siti lungo via Francesco Crispi consentendo l’accesso dei mezzi pesanti dal varco sito lungo via Filippo Patti e l’accesso degli autoveicoli dai varchi siti lungo la via dell’Arsenale e il prolungamento di via Mariano Stabile, a valle della via Crispi, prevedendo la creazione di un’area di accumulo di emergenza, all’interno dell’area portuale, nel caso in cui la viabilità pubblica non fosse in grado di sostenere l’accodamento dei veicoli provocando rallentamenti dei flussi veicolari.

In particolare, l’ordinanza prevede l’obbligo di ingresso all’area portuale per i veicoli di categoria M3 (veicoli destinati al trasporto di persone, aventi più di otto posti a sedere oltre al sedile del conducente e massa massima superiore a 5 tonnellate), N2 (veicoli  destinati al trasporto di merci), N3 (veicoli destinati al trasporto di merci, aventi massa massima superiore a 12 tonnellate) ed O (rimorchi) dal varco sito lungo la via Filippo Patti con possibilità di incolonnamento di due corsie con l’ausilio di controllo di personale dell’autorità portuale;

Sempre in via Francesco Crispi viene istitutio anche il divieto di svolta a destra, per tutti gli autoveicoli, in corrispondenza degli ingressi all’area portuale “Molo Santa Lucia” e “Amari” consentendo l’uscita dei veicoli esclusivamente dal varco
“Molo Santa Lucia”.

In via Filippo Patti viene stabilito il divieto di sosta con rimozione coatta 0-24 sul lato destro di entrambi i sensi di marcia.

Nel prolungamento di via Mariano Stabile a valle di via Crispi (accanto alla sede della Capitaneria di porto) è istitutiito il divieto di sosta con rimozione coatta 0-24 sul lato destro di entrambi i sensi di marcia e l’obbligo di ingresso all’area portuale, per i veicoli di categoria (macchine agricole), M1 (veicoli destinati al trasporto di persone, aventi al massimo otto posti a sedere oltre al sedile del conducente), M2 (veicoli destinati al trasporto di persone, aventi più di otto posti a sedere oltre al sedile del conducente e massa massima non superiore a 5 tonnellate) ed N1 (veicoli a motore destinati al trasporto di merci, aventi almeno quattro ruote).

In via dell’Arsenale c’è l’obbligo di ingresso all’area portuale, per i veicoli di categoria L (macchine agricole), M1 (veicoli destinati al trasporto di persone, aventi al massimo otto posti a sedere oltre al sedile del conducente), M2 (veicoli destinati al trasporto di persone, aventi più di otto posti a sedere oltre al sedile del conducente e massa massima non superiore a 5 tonnellate) ed N1 (veicoli a motore destinati al trasporto di merci, aventi almeno quattro ruote).
Istituzione del senso unico di marcia in direzione via Quinta Casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: