13 Aprile 2024
News

Autotrasporto: Decreto contributi agli investimenti pubblicato in Gazzetta Ufficiale

È stato pubblicato sul sito del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti il Decreto Ministeriale del 15 aprile scorso che stanzia 25 milioni di euro di contributi alle imprese di autotrasporto che investono in automezzi nuovi o in rimorchi e semirimorchi per il trasporto intermodale. Il Decreto, che contiene le modalità di erogazione dei contributi agli investimenti, non è però stato ancora pubblicato in Gazzetta Uffiale e ciò non rende possibile procedere con gli ordinativi dei veicoli (che saranno finanziabili solo dopo l’entrata in vigore del Decreto), né alla presentazione delle domande.

Le risorse previste dal decreto vengono suddivise nel seguente modo:

2,5 milioni per l’acquisizione, anche a leasing, di automezzi da adibire al trasporto merci a trazione alternativa di massa pari o superiore a 3,5 tonnellate, quali: autoveicoli elettrici, ibridi (diesel/elettrico) a metano (CNG) o a gas naturale liquefatto (GNL);

15 milioni per nuovi autoveicoli di categoria Euro 6 con contestuale rottamazione dei vecchi veicoli in disponibilità della stessa impresa da oltre un anno;

7,5 milioni per rimorchi e semirimorchi per il trasporto combinato ferroviario (rispondenti alla normativa UIC 596-5) o per quello strada-mare (dotati di gancio nave e rispondenti alla normativa IMO).

Per quanto riguarda i contributi relati ad ogni singolo investimento, il decreto fissa le seguenti misure per i mezzi a trazione alternativa:

4.000 euro per ogni veicolo CNG o con motorizzazione ibrida;

9.000 euro per i veicoli a trazione alternativa ibrida o a metano CNG di massa tra le 7 e 16 Ton;

14.000 euro per ogni veicolo elettrico di massa pari o superiore a 3,5 e fino a 7 Ton;

24.000 euro per ogni veicolo elettrico superiore a 7 Ton, nonché per ogni automezzo a trazione alternativa ibrida (diesel/elettrico) e a metano CNG di massa tra le 7 e le 16 Ton.

Vengono invece stabiliti, per gli automezzi Euro 6, importi pari a:

3.000 euro per ogni veicolo di massa superiore a 3,5 e fino a 7 tonnellate;

7.000 euro per quelli di massa compresa tra 7 e 16 tonnellate;

15.000 euro per gli automezzi di massa superiore a 16 tonnellate.

Sui veicoli rimorchiati, infine, il Ministero riconoscerà un contributo pari al 10% dell’acquisizione fatta dalle imprese medie (quelle tra 50 e 250 dipendenti) ed il 20% dell’acquisto per le imprese piccole (con meno di 50 dipendenti), con il tetto massimo di 7mila euro a veicolo. Per le imprese grandi, il contributo è limitato a 5mila euro a mezzo.

Da ultimo il Decreto stabilisce che l’importo massimo del contributo erogabile a un’azienda per tutti gli investimenti sovvenzionabili non potrà eccedere i 550.000 euro e in caso di superamento si procede alla sua riduzione fino al raggiungimento della soglia ammessa.

Scopri di più da Truck24

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading