Covid-19, Linee guida per la logistica e trasporto merci: 10 giorni di ritardo nell’emanazione

Domenica 8 marzo, ossia il giorno stesso dell’emanazione dei primi provvedimenti che limitano l’attività delle imprese e la circolazione delle persone, la ministra dei Trasporti Paola De Micheli annunciò entro la stessa sera l’emanazione delle linee guida sul trasporto e la movimentazione delle merci per contrastare la diffusione della Covid-19 in un settore strategico per il rifornimento dei cittadini e delle imprese. Invece, a dieci giorni da quella dichiarazione tale documento non è stato ancora emanato.

In realtà, il testo delle linee guida esiste. Il documento sta girando tra le associazioni del settore e i sindacati per avere la loro approvazione e probabilmente è proprio questa procedura decisa dalla ministra dei Trasporti (ossia un protocollo condiviso invece di un Decreto ministeriale) a determinare il forte ritardo della sua emanazione. Non sappiamo quante firme bisogna raccogliere, ma se sono state coinvolte tutte le parti del trasporto (associazioni delle imprese e sigle sindacali) le firme sono numerose.

Ma quando sarà effettivamente emanato? Il 18 marzo la ministra ha dichiarato la sua emanazione entro la giornata, ma ciò non è avvenuto.

Tutto ancora regna nel caos, migliaia di lavoratori del trasporto stanno operando da giorni senza un provvedimento unico, ma seguendo disposizioni aziendali o locali, quando ci sono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: