Delrio ammette rischi del dumping sociale autisti

thC8L5300ZIl ministro dei Trasporti italiano ha incontrato il 16 maggio 2016 il suo omologo slovacco Roman Brecely e durante l’occasione ha sottolineato che la concorrenza dell’Est causa anche cabotaggio illegale e sfruttamento degli autisti.

Il 1° luglio 2016, la Slovacchia assumerà la presidenza dell’Unione Europea sino alla fine del 2016 e il ministro dei Trasporti slovacco Brecely ha incontrato Delrio per illustrargli il suo programma per il semestre. La presidenza slovacca si dedicherà, nei trasporti, alla revisione della regolazione Easa nel trasporto aereo, all’evoluzione dei mandati negoziali per gli accordi aerei recentemente approvati, ai dossier sulla qualificazione professionale nella navigazione interna e alla regolazione Emsa nel trasporto marittimo.
Inoltre, la Slovacchia sosterrà i negoziati per la riduzione delle emissioni dell’aviazione civile e sostenuti i progressi del negoziato Ue per i servizi pubblici che utilizzano Galileo, mentre nel trasporto ferroviario promuoverà una nuova convenzione che riguarda la diretta collaborazione internazionale fra le imprese ferroviarie del libero mercato.
Durante l’incontro, il ministro Delrio ha parlato della concorrenza nell’autotrasporto proveniente dalle imprese dell’Est, in particolare del cabotaggio illegale e del dumping sociale degli autisti. Delrio ha dichiarato di avere detto al collega che sono necessarie regole omogenee in tutta l’Unione. Ha citato anche casi di autisti che guidano per sedici ore di seguito aggiungendo che l’Unione deve fare un salto di qualità con regole precise e premi per chi le rispetta.

Tratto da: http://www.trasportoeuropa.it/index.php/home/archvio/9-autotrasporto/14862-delrio-ammette-rischi-del-dumping-sociale-autisti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: