I porti scaricano in mare la burocrazia per far viaggiare più velocemente le merci

untitled“Riorganizzare le autorità portuali e fare rotta verso una nuova gestione dei porti significa aggredire il difetto cronico della portualità italiana, quell’eccesso di burocrazia che la semplificazione in programma va a eliminare. Procedure più facili per il transito di merci e passeggeri e strutture più snelle pongono finalmente l’Italia a livello dei principali concorrenti internazionali, con un beneficio non indifferente per l’economia, per la quale la cura dell’acqua può rappresentare davvero un traino importante”. Ad affermarlo è Michele Meta, presidente della Commissione Trasporti della Camera dei deputati, che ha espresso parere favorevole al testo del governo, sottolineando come “la riorganizzazione delle autorità portuali rapresenti uno spartiacque per tutto il settore: lo schema di decreto legislativo su cui la Commissione Trasporti si è pronunciata positivamente costituisce un’ottima base su cui costruire, per ridare a tutto il sistema la competitività di cui l’Italia ha bisogno per essere davvero l’hub del Mediterraneo”.

Tratto da: http://stradafacendo.tgcom24.it/2016/07/07/i-porti-scaricano-in-mare-la-burocrazia-per-far-viaggiare-piu-velocemente-le-merci/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: