5 Marzo 2024
News

Il Ponte sullo Stretto di Messina? “Nessuna analisi giustifica una spesa simile”

untitledIl presidente del consiglio Matteo Renzi rilancia il progetto per il Ponte sullo Stretto di Messina, ma c’è chi è pronto a lanciarlo solo in pattumiera, giudicandolo un investimento inefficiente che produce solo un alto debito. A stroncare la nuova struttura sono i responsabili dell’Osservatorio nazionale sulle liberalizzazioni e sui trasporti, l’Onlit, secondo i quali “nessuna analisi tecnico-economica giustifica la necessità del Ponte sullo Stretto di Messina”. E, in assenza di una valutazione sistematica dei costi e dei benefici dei singoli progetti, non c’è alcuna garanzia che il progetto possa rientrare nell’elenco delle “ soluzioni più efficienti e funzionali al conseguimento degli obiettivi di sviluppo “. Secondo il presidente dell’Onlit, Dario Balotta, “la sfida italiana è quella di saper innalzare l’efficienza della spesa, migliorando le procedure che la governano, gli appalti e i controlli fuori dalle logiche campanilistiche o, peggio, clientelari. Se un treno impiega tre ore da Messina a Palermo (232 chilometri) e 4,30 minuti da Villa San Giovanni a Salerno (400 chilometri)”, ha sottolineato Balotta, “non è prioritario anzi è inutile fare il ponte sullo Stretto per ridurre di qualche decina di minuti la percorrenza verso la Calabria e il Continente”. Pertanto “chiedere più flessibilità all’Europa per affrontare l’enorme spesa del ponte tra 5 e 8 miliardi significa rimanere imprigionati in un alto debito generato, proprio dall’inefficienza degli investimenti, basti pensare ai tanti aeroporti, porti e autostrade sottoutilizzati a causa dell’assenza di rigorose analisi costi-benefici”.

Tratto da: http://stradafacendo.tgcom24.it/2016/09/27/il-ponte-sullo-stretto-di-messina-nessuna-analisi-giustifica-una-spesa-simile/

Scopri di più da Truck24

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading