25 Giugno 2024
News

Logistica: 2023 turbolento con un calo degli investimenti

Nel 2023, il settore logistico italiano ha navigato in acque turbolente, testimoniando un calo significativo degli investimenti.
Secondo il report “Italian Logistics Spotlight” di Salviss, si è registrato un investimento totale di circa 1,7 miliardi di euro, marcando una riduzione del 40% rispetto all’anno precedente.
Un cambiamento guidato da una minore liquidità di mercato e da difficoltà nel reperire finanziamenti, che ha favorito un aumento delle transazioni di minore entità.

La distribuzione geografica degli investimenti ha visto il Nord Italia mantenere il suo ruolo di leader, attirando oltre l’85% del totale.
Città come Milano, Verona e le zone di Pavia-Piacenza sono emerse come le più ambite.
Nonostante il calo generale, gli investitori internazionali hanno continuato a dominare il mercato, rappresentando l’88% del totale, segno dell’attrattiva costante dell’Italia sul panorama globale.

Il settore delle locazioni ha mostrato una notevole resilienza, con un assorbimento di spazi di circa 2,8 milioni di mq, in linea con il record dell’anno precedente e superiore del 13% rispetto alla media quinquennale.
Il mercato è rimasto dinamico con 156 operazioni, trainato dalla richiesta di 3PLs.
La forte domanda di spazi moderni ed efficienti ha contribuito a un incremento dei canoni prime.

L’interesse per la logistica rimane elevato.
I rendimenti netti prime, pur avendo subito una decompressione, sono previsti stabilizzarsi nel 2024.
La domanda di spazi logistici, sostenuta da uno sviluppo attivo e un basso tasso di sfitto, ha portato i canoni prime nelle città di Milano e Roma ai livelli più alti degli ultimi dieci anni.
Per il 2024, si prevede una ripresa degli investimenti, grazie a una maggiore allineamento delle aspettative di prezzo e all’introduzione di nuove opportunità come l’Industrial Outdoor Storage.

Scopri di più da Truck24

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading