Posizione ECSA sul trilogo inerente il Regolamento sui servizi portuali.

RCTOIn occasione del trilogo tra Commissione europea, Consiglio e Parlamento europeo per la definizione del testo di Regolamento per l’accesso al mercato dei servizi portuali e la trasparenza finanziaria dei porti, ECSA, l’associazione degli armatori europei, ha commentato le posizioni, non sempre uniformi, delle tre Istituzioni.

In merito ai lavori del trilogo, ECSA valuta negativamente l’adozione di decisioni volte a depotenziare l’apertura del mercato dei servizi portuali. Tale depotenziamento rappresenta un limite alla possibilità di migliorare la competitività dei porti, in contraddizione con l’impianto originale del Regolamento.

In relazioni alle proposte da adottare nel trilogo, ECSA ha espresso il proprio sostegno alla proposta del Parlamento europeo di prevedere, nel testo definitivo, un esplicito richiamo ad una prossima azione normativa comunitaria per l’introduzione dei Pilotage Exemption Certificates (PEC) in tutti i Paesi membri, capaci di migliorare l’efficienza dei porti e favorire lo sviluppo dello Short Sea Shipping. In accordo con questa posizione, ECSA valuta negativamente l’esclusione dei servizi di pilotaggio dal campo di applicazione del regolamento in oggetto.

Fedarlinea condivide i pareri espressi da ECSA sui temi evidenziati, e garantirà all’Associazione tutto il supporto necessario per sostenerne le posizioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: