Regno Unito: Obbligo di registrazione per gli operatori UE dal 1 gennaio

Con il nuovo anno sono cambiate le regole dei controlli sulle merci in ingresso dalla Ue nel Regno Unito; regole che riguardano anche l’autotrasporto.

Gli operatori sono chiamati, infatti, a rispettare una serie di obblighi. Uno di questi è la registrazione al Goods Vehicle Movement Service – GVSM, lo strumento per identificare le merci in arrivo attraverso il GMR, Goods Movement Reference.

Sul sito del Governo britannico sono fornite tutte le indicazioni.
Il servizio è obbligatorio per qualsiasi merce in ingresso attraverso un porto nel Regno Unito che usi il servizio.
La lista dei porti è disponibile al seguente link.

Sono attivi, inoltre, gli Inland Border Facilities (IBF) per svolgere i controlli doganali in luoghi diversi dai punti di confine presso i porti.

Come avevamo già anticipato col nuovo anno cambiano le regole anche per l’import di prodotti di origine animale e ad alto rischio, ma in questo caso le date dei controlli sono state posticipate a partire dal 1° luglio 2022.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: