Aumentano nel 2016 i pedaggi autostradali: ecco dove

autostrade0,86%: è questa la percentuale di aumento con cui da oggi si pagheranno i pedaggi autostradali in Italia. Una percentuale che ha calcolato lo stesso ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti tenendo conto dei veicoli-km che si prevede saranno percorsi sull’intera rete nel corso del 2016. Ma attenzione: perché gli aumenti scattati da inizio anno riguardano poche società concessionarie, perché per la maggior parte, per la precisione quelle che hanno in fase di aggiornamento il Piano Economico Finanziario, gli aumenti tariffari per adesso rimangono sospesi e saranno quindi adeguati nel momento in cui tali Piani sanno effettivamente approvati.

Per la precisione gli aumenti sono scattati nelle tratte gestite dalle seguenti società:
ATIVA S.p.A. (Torino-Valle d’Aosta) 0,03%
Autostrade per l’Italia S.p.A. (tra le altre, A1 e A 14) 1,09%
SATAP Tronco A4 (Torino-Milano) S.p.A. 6,50%
Strada dei Parchi S.p.A. (A24 e A25) 3,45%
Tangenziale Esterna di Milano 2,10%
Pedemontana Lombarda 1,00%

Sono scongiurati, invece, gli aumenti dei canoni del Telepass. La società che gestisce il servizio, infatti, precisa che il canonce del Premium Truck rimane invariato, mentre di fatto raddoppia quello per il Telepass Premium, che adesso si arricchisce del servizio prima garantito al Telepass Extra che offre un servizio di soccorso stradale su due veicoli, in città come in autostrada.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: