Autotrasporto: Si apre il tavolo di trattativa per il rinnovo del CCNL

Con una affollatissima riunione si è aperta ieri a Roma la trattativa per il rinnovo del CCNL per i lavoratori del comparto “Logistica, trasporto merci e spedizione” per gli anni 2020-2022.

Le delegazioni delle Associazioni dell’Autotrasporto presenti al tavolo negoziale hanno ribadito la volontà di giungere rapidamente ad un rinnovo del CCNL che tuttavia tenga conto delle nubi sempre più scure che si affacciano sull’economia e sul commercio internazionale anche a seguito delle note guerriglie commerciali tra USA, Cina e Unione Europea.

Allo stesso tempo il CCNL dovrà misurarsi con la ancor oggi non risolta questione dei pesanti fenomeni di dumping che, sul mercato nazionale e sui trasporti internazionali, favoriscono quei Paesi della UE il cui bassissimo costo del lavoro permette alle imprese nazionali di accaparrarsi sempre maggiori quote di traffico a spese delle imprese di trasporto dei Paesi della Vecchia Europa.

Infine, occorrerà confrontarsi con le profonde modificazioni che stanno avvenendo, con frequenza sempre più incalzante, nel mondo della logistica e con i costi che tali innovazioni finiscono per far gravare sui bilanci e sulle condizioni operative delle imprese di autotrasporto e, come conseguenza, su quelle del loro principale asset, costituito proprio dal personale viaggiante.

La riunione di ieri si è conclusa con la fissazione di due riunioni già nelle prossime due settimane: una tecnica, per esaminare il quadro economico e le ripercussioni sul settore e l’altra, plenaria per iniziare ad affrontare il nodo delle richieste avanzate dalle OO.SS. FILT/CGIL, FIT/CISL e UILTRASPORTI con la Piattaforma presentata alle Associazioni datoriali lo scorso 27 giugno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: