Dossier comunitario sul Dumping Sociale

tir 3Il Parere votato dalla Commissione riprende in molti articoli le posizioni che Conftrasporto da sempre esprime in merito alla necessità di garantire misure di controllo sempre più efficaci relative alle attività illegali, alle letter box companies e soprattutto a pratiche che permettono, seppur nell’ambito delle leggi vigenti, di non rispettare la parità tra i lavoratori.

Conftrasporto evidenzia inoltre la necessità di continuare nella discussione pubblica, al fine di garantire parità di condizioni economiche tra tutti i lavoratori, per lo stesso lavoro in tutta Europa, evitando di creare concorrenza sleale (di natura economica), che andrebbe a colpire essenzialmente il lavoratore.

Speriamo di vedere riconosciuto in futuro il principio di una chiara identificazione di misure penalizzanti verso le realtà che chiaramente infrangono le regole del mercato interno, della libera concorrenza e della libera circolazione, di merci, persone e capitali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: