18 Giugno 2024
News

Finanziamenti Agevolati a valere sulle risorse del PNRR per i processi di internazionalizzazione e di transizione digitale ed ecologica

Grazie alle risorse dell’Unione Europea – NextGenerationEU – a valere sul Piano Nazionale Ripresa e Resilienza (PNRR), SImest supporta le PMI nei processi di internazionalizzazione e di transizione digitale ed ecologica. 

Puoi richiedere un finanziamento a Tasso agevolato con una quota a Fondo Perduto fino al 25%, nel limite di agevolazioni pubbliche complessive concesse in regime di Temporary Framework (subordinatamente alla preventiva autorizzazione da parte della Commissione europea), e senza necessità di presentare garanzie.

Inoltre, se sei una PMI con sede operativa, da almeno 6 mesi, in una regione del Sud Italia3 puoi richiedere una quota di co-finanziamento a fondo perduto più elevata, fino a un massimo del 40%, nel limite di agevolazioni pubbliche complessive concesse in regime di Temporary Framework. Alle PMI del Sud Italia è inoltre riservato il 40% della dotazione complessiva del Fondo 394 (Riserva Sud), ossia 480 milioni di euro.

Il 28 ottobre alle ore 09.30 si aprirà il Portale operativo per la ricezione delle domande di finanziamento.

Dal 21 ottobre potrai pre-caricare il modulo di domanda firmato digitalmente.

Puoi presentare una sola domanda per uno dei seguenti strumenti finanziati con le risorse del PNRR:

Transizione Digitale ed Ecologica delle PMI con vocazione internazionale

(Finanziamento disponibile dal 28 ottobre 2021)

Rafforziamo la competitività internazionale della tua impresa sostenendone la transizione digitale ed ecologica

A chi è dedicato

Alle sole PMI italiane, costituite in forma di società di capitali e che abbiano depositato presso il Registro imprese almeno due bilanci relativi a due esercizi completi.

Come funziona

E’ un finanziamento a tasso agevolato in regime “de minimis” con co-finanziamento a fondo perduto in regime di “Temporary Framework*”. Il suo obiettivo è sostenere gli investimenti volti a favorire la Transizione Digitale (almeno il 50% del totale del finanziamento) ed Ecologica delle PMI e promuoverne la competitività sui mercati esteri.

Importo massimo finanziabile: fino a € 300.000, ma comunque non superiore al 25% dei ricavi medi risultati dagli ultimi due bilanci approvati e depositati dall’impresa.

Quota massima a fondo perduto: fino al 40% per le PMI del Sud (i), fino al 25% per le restanti PMI. La quota di co-finanziamento a fondo perduto è concessa in ogni caso nei limiti dell’importo massimo complessivo di agevolazione in regime di Temporary Framework per impresa.

Durata del finanziamento: 6 anni, di cui 2 di pre-ammortamento.

Partecipazione delle PMI a fiere e mostre internazionali, anche in Italia, e missioni di sistema

(Finanziamento disponibile dal 28 ottobre 2021)

Rafforziamo la competitività internazionale della tua impresa sostenendone le spese per la partecipazione a un evento promozionale di carattere internazionale, anche virtuale, come fiera, mostra, missione imprenditoriale e missione di sistema.

A chi è dedicato

Alle sole PMI italiane, che abbiano depositato presso il Registro imprese almeno un bilancio relativo a un esercizio completo.

Come funziona

E’ un finanziamento a  tasso agevolato in regime “de minimis” con co-finanziamento a fondo perduto in regime di “Temporary Framework*”. Il suo obiettivo è sostenere la partecipazione a un singolo evento di carattere internazionale, anche virtuale tra: fiera, mostra, missione imprenditoriale e missione di sistema, per promuovere l’attività d’impresa sui mercati esteri o in Italia, attraverso l’erogazione di un finanziamento destinato per almeno il 30% a spese digitali connesse al progetto. Tale vincolo non si applica nel caso in cui l’evento internazionale riguardi tematiche ecologiche o digitali.

Importo massimo finanziabile: fino a € 150.000, ma comunque non superiore al 15% dei ricavi risultanti dall’ultimo bilancio approvato e depositato dall’impresa. 

Quota massima a fondo perduto: fino al 40% per le PMI del Sud (i), fino al 25% per le restanti PMI. La quota di co-finanziamento a fondo perduto è concessa in ogni caso nei limiti dell’importo massimo complessivo di agevolazione in regime di Temporary Framework per impresa.

Durata del finanziamento: 4 anni, di cui 1 di pre-ammortamento.

Sviluppo del commercio elettronico delle PMI in Paesi esteri (E-commerce) 

(Finanziamento disponibile dal 28 ottobre 2021)

Rafforziamo la competitività internazionale della tua impresa sostenendo lo sviluppo dell’e-commerce

A chi è dedicato

Alle sole PMI italiane, costituite in forma di società di capitali e che abbiano depositato presso il Registro imprese almeno due bilanci relativi a due esercizi completi.

Come funziona

Finanziamento a tasso agevolato in regime “de minimis” con co-finanziamento a fondo perduto in regime di “Temporary Framework*” destinato alla realizzazione di un progetto di investimento digitale per la creazione o miglioramento di una piattaforma e-commerce di proprietà (dedicata) o l’accesso ad una piattaforma di terzi (market place) per la commercializzazione di beni o servizi prodotti in Italia o con marchio italiano.

Importo massimo finanziabile: 

  • Per una piattaforma propria: fino a € 300.000 e comunque non superiore al 15% dei ricavi medi risultanti dagli ultimi due bilanci approvati e depositati dall’impresa
  • Per una piattaforma di terzi: fino a € 200.000 e comunque non superiore al 15% dei ricavi medi risultanti dagli ultimi due bilanci approvati e depositati dall’impresa

Importo minimo pari a € 10.000

Quota massima a fondo perduto: fino al 40% per le PMI del Sud (i), fino al 25% per le restanti PMI. La quota di co-finanziamento a fondo perduto è concessa in ogni caso nei limiti dell’importo massimo complessivo di agevolazione in regime di Temporary Framework per impresa.

Durata del finanziamento: 4 anni, di cui 1 di pre-ammortamento.

Modalità di apertura del portale

 

Pre-apertura del Portale (21-27 ottobre)

  • Il Portale sarà reso disponibile a partire dalle ore 09:00 del 21 ottobre 2021 per la pre-compilazione delle richieste fino al caricamento del modulo di domanda firmato digitalmente, comprensivo di eventuale documentazione da allegare. 
  • Per poter accedere al Portale è necessario acquisire una posizione nella coda virtuale. Una volta arrivato il tuo turno, potrai effettuare le tue attività entro una tempistica massima, trascorsa la quale tornerai in coda . Avrai comunque la possibilità di salvare la bozza durante la compilazione.
  • Il Portale resterà aperto per la Pre-apertura dalle ore 09:00 alle ore 19:00 dal lunedì al sabato.
  • Nella fase di Pre-apertura, gli utenti ancora in coda alle ore 19:00 manterranno la posizione acquisita e potranno accedere a partire dalle ore 09:00 del giorno successivo (domenica esclusa). 

Attenzione: a partire dalle ore 13:00 del 27 ottobre non sarà possibile acquisire una nuova posizione nella coda virtuale; la posizione in coda eventualmente acquisita e non utilizzata, non sarà usufruibile per la successiva fase di Apertura del Portale. Dovrà pertanto essere acquisita una nuova posizione in coda a partire dalle ore 09:30 del 28 ottobre (vedi sezione successiva).

  • La Pre-apertura non comporta l’acquisizione di alcun ordine prioritario di sottomissione della domanda o di assegnazione delle risorse.


Qualora la tua impresa non fosse già registrata al Portale, ricordati di provvedere già da ora. Clicca qui per registrarti >>

Apertura del Portale per la sottomissione delle domande (dal 28 ottobre)

  • Dalle ore 09:30 del 28 ottobre 2021 sarà possibile accedere al Portale per la sottomissione dei moduli di domanda precaricati oppure per compilare una nuova richiesta. 
    Attenzione: ciascuna PMI potrà presentare una sola domanda di finanziamento. Nel caso in cui avessi già creato una bozza di richiesta di finanziamento, l’eventuale creazione di una nuova bozza sostituirà la precedente.
  • Per poter accedere al Portale è necessario acquisire una posizione nella coda virtuale. Ricorda: non sarà possibile usufruire di un’eventuale posizione in coda acquisita prima delle 9.30 del 28 ottobre in fase di Pre-apertura. Una volta arrivato il tuo turno, potrai effettuare le tue attività entro una tempistica massima, trascorsa la quale dovrai riaccedere al meccanismo di coda. 
  • Il Portale resterà aperto dalle ore 09:00 (fatto salvo l’orario di apertura del 28 ottobre) alle ore 19:00 dal lunedì al venerdì, fino alle ore 18:00 del 3 dicembre 2021 salvo chiusura anticipata per esaurimento delle risorse complessive disponibili. Nel caso in cui le domande provenienti da PMI non aventi sede operativa nel Mezzogiorno d’Italia eccedano le risorse disponibili potrà essere prevista una chiusura per questa categoria di imprese.
  • In ogni caso, la presentazione della domanda non comporta il diritto alla delibera dell’intervento, che resta subordinata alla effettiva disponibilità delle risorse finanziarie.

Vademecum per la compilazione tramite Portale

  • Ciascuna PMI (codice fiscale) potrà presentare una sola domanda di finanziamento. Nel caso in cui venga creata una bozza di richiesta di finanziamento, l’eventuale creazione di una nuova bozza sostituirà la precedente
  • Accertati di aver depositato il Bilancio Civilistico 2020 e verifica che la competente CCIAA lo abbia effettivamente messo a disposizione affinché i dati siano acquisibili dal Portale. Al fine di consentire le verifiche di SIMEST, sarà comunque necessario caricare il Bilancio Civilistico 2020 comprensivo del certificato di deposito, nella apposita sezione allegati prima di sottomettere la domanda.  N.B.: in sede di lavorazione delle richieste, l’ultimo bilancio depositato dovrà risultare chiuso ad una data non antecedente ai 18 mesi precedenti (nel caso in cui il bilancio si chiuda in una data antecedente al secondo semestre 2020, sarà necessario caricare ultimo bilancio civilistico relativo all’esercizio 2021)
  • Ti sarà richiesto l’ammontare di agevolazioni già ottenute complessivamente in regime di Temporary Framework ai sensi della Sezione 3.1. Verifica per tempo l’ammontare da indicare nell’apposito campo
  • Sarà possibile indicare le informazioni sul Conto Corrente Dedicato alle risorse PNRR, se già individuato, allegando il relativo contratto di apertura del conto. Qualora non avessi già un Conto Corrente Dedicato da indicare, ti basterà non compilare i relativi campi (o eventualmente cancellare le informazioni inserite a riguardo durante la compilazione). 
  • Ai fini della richiesta di una quota di cofinanziamento a fondo perduto fino al 40%, dovrai indicare se la tua PMI ha una sede operativa, come risultante in CCIAA, in una delle regioni del Mezzogiorno (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia), attiva da almeno 6 mesi
  • Ti sarà richiesto di indicare le seguenti informazioni relative al/ai Titolare/i Effettivo/i della PMI richiedente: nome, cognome, data e comune di nascita, codice fiscale. Assicurati di esserne in possesso
  • Ai fini della procedibilità in istruttoria la domanda deve pervenire completa e devono risultare soddisfatti i requisiti di ammissibilità
  • Assicurati di avere disponibilità della firma digitale del Legale Rappresentante al momento della compilazione della domanda e di rispettare le seguenti istruzioni per la corretta conclusione del processo di firma:
  1. Utilizza se possibile il browser Chrome
  2. Non rinominare i pdf scaricati prima della firma digitale
  3. Firma sempre l’ultima copia scaricata
  4. Se hai necessità di trasmettere i file pdf a mezzo mail, fallo mediante cartella zip.
  • Per “Transizione digitale ed ecologica delle PMI con vocazione internazionale”: per l’accesso allo strumento è necessario avere un fatturato export pari al 10% del fatturato dell’ultimo anno o pari al 20% del fatturato dell’ultimo biennio risultante dalle dichiarazioni IVA (righi VE30 e VE34 rapportati al VE50). In sede di compilazione ti sarà richiesto di indicare il possesso di tali requisiti; verifica per tempo di averli. La presentazione delle dichiarazioni IVA sarà richiesta a seguito di eventuale delibera quale condizione sospensiva ai fini dell’erogazione
  • Per “Partecipazione di PMI a fiere e mostre internazionali, anche in Italia, e missioni di sistema”: nel caso in cui l’evento per cui richiedi il finanziamento si tenga in Italia e non rientra all’interno del calendario AEFI delle manifestazioni internazionali, potrai caricare la Dichiarazione  resa dall’organizzatore dell’evento per attestarne il carattere internazionale. Qualora non fosse a tua disposizione, ti sarà richiesto di presentarla quale condizione sospensiva ai fini dell’erogazione.

PER MAGGIORI INFORMAZIONI O PER SUPPORTO NELLA PRATICA COMPILARE IL FORM AL SEGUENTE LINK:

Scopri di più da Truck24

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading