L’Osservatorio prezzi carburanti entra nella statistica ufficiale

Scania P 380 4x2 Highline with city trailer. Driver filling up with RME at Västberga, Stockholm. Photo: Dan Boman 2008

A partire dal gennaio 2017 i dati relativi ai prezzi dei carburanti per autotrazione raccolti dal ministero dello Sviluppo economico contribuiscono, nell’ambito della revisione del paniere dei beni e servizi per il calcolo dell’inflazione, agli indici dei prezzi al consumo dell’Istat.
Sulla scorta di una collaborazione di lunga data e dopo una fase sperimentale avvenuta lo scorso anno, l’Istituto Nazionale di Statistica ha infatti deciso di sostituire le proprie rilevazioni con i dati raccolti dallOsservatorio prezzi carburanti, nato in risposta all’obbligo per i gestori degli impianti di comunicare al ministero i prezzi praticati per tutte le tipologie di carburanti.

Questo risultato di condivisione virtuosa del patrimonio informativo delle pubbliche amministrazioni si aggiunge alle diverse iniziative di diffusione delle informazioni recepite dall’Osservatorio.
Gli strumenti per la consultazione dei prezzi e la localizzazione degli impianti di distribuzione carburanti sono a disposizione dei consumatori mediante il sito Osservaprezzi e le App per dispositivi mobili.

Tratto da: http://www.trasporti-italia.com/articoli/articolo/28324

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: