Ponti pericolosi ma ancora aperti al traffico, in Calabria il viadotto Cannavino fa paura

237_images (1)C’è un ponte “in procinto di crollare”, sul quale passano tranquillamente auto e camion. L’accusa è del deputato della Lega dei Popoli-Noi con Salvini, Alessandro Pagano, che chiede un intervento del Governo per il viadotto Cannavino sulla statale 107 Silana-Crotonese nel comune di Celico (Cosenza). “In Italia si aspettano le vittime per intervenire. Questo governo è bravo a piangere dopo i disastri ma inesistente a prevenirli”, ha detto. 

Nonostante “il dramma del cavalcavia di Lecco crollato la scorsa settimana o la tragedia sfiorata sul viadotto Himera della A19 Palermo-Catania, letteralmente ceduto sotto il suo stesso peso lo scorso anno. Renzi & company non stanno muovendo un dito per mettere in sicurezza le strade del Paese”, ha detto Alessandro Pagano. “È vergognoso che, per esempio, il ponte di Celico sul viadotto Cannavino, che collega le città di Crotone e Cosenza sulla Statale 107, sia ancora lì, aperto al passaggio, e in procinto di crollare. Mi domando cosa si sta aspettando. Per questo presenterò un’interrogazione urgente al ministro dei Trasporti Delrio per chiedere al governo immediati interventi volti alla messa in sicurezza del ponte di Celico. Prima che sia troppo tardi”.

Tratto da: http://stradafacendo.tgcom24.it/2016/11/05/ponti-pericolosi-ma-ancora-aperti-al-traffico-in-calabria-il-viadotto-cannavino-fa-paura/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: