Strade vecchie e abbandonate, il declino di una rete cresciuta negli anni del boom

image

In Italia la rete autostradale è lunga 6.800 chilometri, l’insieme di strade statali, regionali, provinciali e comunali fa 840 mila chilometri. Un sistema infrastrutturale variegato concepito e impalcato ormai tempo fa, sull’onda lunga del boom economico che ci trascinò verso il futuro più degli altri paesi. Oggi il presente delle strade è così, prevalentemente, il passato. Manutenzioni sempre più scarse, sicurezza pregiudicata, viadotti che franano. Nel corso degli ultimi decenni le poche nuove opere sono state concepite talvolta su spinte politiche locali e non inserite all’interno di un disegno strategico. Ora il presidente dell’Anas Gianni Vittorio Armani annuncia che da qui al 2019 sono disponibili più di 20 miliardi di euro per opere di manutenzione straordinaria o per interventi di riqualificazione delle arterie strategiche e promette un diverso sistema di gestione delle risorse.

In questo speciale di “Autotrasporti” Radio 24 si imbatte sulle strade italiane e le racconta. Oltre ad Armani le testimonianze di Thomas Baumgartner, presidente di Anita, Mariano Bella, direttore del Centro Studi di Confcommercio, Michele Turrini, presidente di Siteb (l’associazione che riunisce costruttori e manutentori di strade), Paolo Berti, direttore centrale Operations di Autostrade per l’Italia. I casi di Umbria e Sicilia, regioni che più di altre soffrono le carenze infrastrutturali.

Ascolta: http://www.radio24.ilsole24ore.com/programma/autotrasporti/puntate?refresh_ce=1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: