Attraversamento Stretto Messina: Assistenza per la richiesta dei contributi a fondo perduto

La Regione Sicilia ha predisposto contributi a fondo perduto, per l’attraversamento dello Stretto di Messina, da e verso la Sicilia, in favore delle imprese esercenti l‘attività di autotrasporto cose per conto di terzi, ai sensi dell’art. 40 della legge 6 giugno 1974, n. 298, e ss.mm.ii., aventi sede legale o Unità operativa/produttiva locale nel territorio della Regione Sicilia. In particolare, il contributo è concesso per l’imbarco dei mezzi destinati al trasporto di cose, con massa a pieno carico superiore a 3,5 tonnellate, accompagnati dagli autisti, su qualunque vettore che svolge servizio di attraversamento marittimo dello Stretto di Messina.

Alla misura in argomento è destinata una dotazione finanziaria pari a 10 milioni di euro

Il contributo è concesso, per le finalità di cui all’art. 2, in misura pari al 20% del totale imponibile delle fatture relative ai biglietti del trasporto marittimo per gli
attraversamenti dello Stretto di Messina effettuati dalle ore 00:00 del giorno 18 giugno alle ore 00:00 del giorno 18 settembre 2022

  1. I beneficiari del contributo sono le imprese esercenti l‘attività di autotrasporto cose per conto di terzi, ai sensi dell’art. 40 della legge 6 giugno 1974, n. 298, e ss.mm.ii., con massa a pieno carico superiore a 3,5 tonnellate, aventi sede legale o Unità operativa/produttiva locale nel territorio della Regione Sicilia, regolarmente iscritte all’Albo nazionale delle persone fisiche e giuridiche che esercitano l’autotrasporto di cose per conto di terzi secondo quanto disposto dall’art. 41 della suddetta legge 298/1974.
  2. I beneficiari devono essere iscritti al R.E.N. – Registro Elettronico Nazionale delle imprese che esercitano la professione di trasportatore su strada, ai sensi del Decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti del 10 novembre 2015 “Disposizioni in materia di Registro elettronico nazionale delle imprese di trasporto su strada” (GU n. 270 del 19-11- 2015) e ss.mm.ii.
  3. Alla data di presentazione della domanda, i beneficiari devono essere in regola con la vigente normativa in materia di esercizio dell’attività di trasporto di cose su strada per conto di terzi, nonché in possesso dei requisiti di ammissibilità previsti dal presente “Avviso pubblico” finalizzato alla erogazione del contributo de quo.
    Inoltre, le imprese beneficiarie devono:
    a) essere esercenti l‘attività di autotrasporto cose per conto di terzi da almeno due anni;
    b) trovarsi nel pieno e libero esercizio dei propri diritti, non essendo in stato discioglimento, liquidazione o sottoposte a procedure di fallimento o di concordato preventivo, liquidazione coatta amministrativa, amministrazione controllata o di altre procedure concorsuali in corso;
    c) essere in regola con la normativa antimafia e non devono essere destinatarie di misure di prevenzione applicate con provvedimenti definitivi di cui all’art. 67 delD.Lgs.06.09.2011 n.159 (Codice antimafia) e ss.mm.ii.;
    d) non essere stati destinatari, nei tre anni precedenti alla data di pubblicazione dell’Avviso, di procedimenti amministrativi connessi ad atti di revoca di finanziamenti pubblici per violazione del divieto di distrazione dei beni, per accertata grave negligenza nella realizzazione dell’investimento e/o nel mancato raggiungimento degli obiettivi prefissati dall’iniziativa, per carenza dei requisiti essenziali, per irregolarità della documentazione prodotta;
    e) possedere la capacità di contrarre, ovvero non essere oggetto – o non esserlo stato nell’ultimo triennio – di sanzioni o provvedimenti interdittivi, o altra sanzione che comporti il divieto di contrarre con la Pubblica Amministrazione, o di provvedimenti di sospensione dell’attività imprenditoriale.
  4. Tutti i requisiti sopra indicati dovranno essere attestati mediante dichiarazione sostitutiva di atto notorio resa ai sensi del D.P.R. n. 445/2000 e ss.mm.ii., e dovranno permanere in capo a ciascun beneficiario fino alla chiusura del circuito finanziario, fermo restando che ogni modifica o variazione intervenuta dopo la presentazione della domanda di ammissione, a pena di esclusione/revoca, deve essere tempestivamente comunicata all’Amministrazione concedente per le necessarie verifiche e valutazioni, come specificato nel prosieguo di questo Avviso.

Le domande di contributo, a pena di esclusione, devono essere presentate non più di una volta per ogni finestra temporale. Le domande devono essere compilate on line, accedendo con credenziali SPID del Legale rappresentante alla Piattaforma informatica disponibile all’indirizzo https://autotrasportoasm.regione.sicilia.it, e firmate digitalmente dallo stesso Legale rappresentante ai sensi del D.P.R. 445/2000 ess.mm.ii.

La procedura consta di due fasi:

a. La fase di preparazione, dalle ore 12:00 del giorno 20 giugno 2022 fino alle ore 12:00 del giorno 25 settembre 2022, consiste nella compilazione e caricamento
della domanda corredata dalla documentazione contabile (biglietti con relative fatture e carte d’imbarco) riferita esclusivamente al primo trimestre previsto per la concessione del contributo de quo, ossia dalle ore 00:00 del giorno 18 giugno alle ore 00:00 del giorno 18 settembre 2022. La domanda, presentata secondo lo schema di cui all’Allegato 1 al presente Avviso, firmata digitalmente dal Legale rappresentante, deve essere in formato p7m, mentre i relativi allegati devono essere in formato PDF.
b. La fase di invio della domanda e dei relativi allegati, deve essere effettuata dalle ore 12:00 del giorno 26 settembre 2022 alle ore 12:00 del giorno 30 settembre 2022.

La documentazione a corredo della domanda di contributo è la seguente:

a) Copia del documento di riconoscimento del Titolare/Legale Rappresentante in corso di validità;
b) Visura camerale storica dell’impresa con l’indicazione del Codice ATECO di riferimento;
c) Copia dei biglietti per l’attraversamento dello Stretto di Messina, da e verso la Sicilia, emessi nel periodo di riferimento per cui si intende richiedere il contributo di cui all’art. 3, punto 2;
d) Copia delle carte d’imbarco emesse a seguito delle operazioni di check-in;
e) Copia delle fatture quietanzate;
f) (solo nel caso di Cooperative) Copia Atto di conferimento della/e licenza/e del/i mezzo/i al Soggetto richiedente il contributo;
g) Copia del libretto del singolo mezzo per cui si intende richiedere il contributo;
h) (solo nel caso di affitto del mezzo) Copia del contratto di affitto del mezzo per cui si intende richiedere il contributo

Se hai bisogno di aiuto per la richiesta di contributo forniamo assistenza a tutti coloro che hanno bisogno di un supporto per la compilazione della domanda e una supervisione della pratica al fine del buon esito della stessa.

Invia al più presto la documentazione richiesta a segreteria@truck24.it con oggetto: CONTRIBUTO ATTRAVERSAMENTO STRETTO MESSINA – NOME AZIENDA – P. IVA

Oppure compila il form:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: