23 Aprile 2024
News

Dal 1 Aprile le microimprese passano obbligatoriamente al mercato libero dell’energia

Cambi in vista dal primo aprile. Le microimprese e i condomini passeranno al mercato libero dell’elettricità. Per gli utenti domestici c’è tempo fino al 2024.

Con il mercato libero dell’energia l’utente decide da chi rifornirsi e a quali condizioni e può cambiare venditore a seconda dell’offerta più conveniente. Il mercato libero segue la logica della domanda e dell’offerta, di fatto come avviene per il settore delle telecomunicazioni in cui si sceglie un operatore in base alla convenienza del contratto. Il mercato libero si differenzia dal mercato tutelato in cui è l’Arera, l’Autorità di Regolazione per Energia, Reti e Ambiente, a definire le tariffe per luce e gas.


Per quanto riguarda la fornitura di energia elettrica, dal primo aprile 2023 le microimprese connesse in bassa tensione con potenza impegnata non superiore a 15 kW e i condomini dovranno passare al mercato libero. Le microimprese seguono così l’iter delle altre imprese che hanno già lasciato il mercato tutelato. Per i condomini, il passaggio riguarderà l’elettricità per le parti comuni (per le abitazioni il passaggio sarà nel 2024), come pianerottoli, androni, vialetti, ascensori e cancelli elettrici. Se entro il primo aprile microimprese e condomini non avranno scelto un operatore sul mercato libero, passeranno al servizio a tutele graduali, il servizio di Arera di accompagnamento al mercato libero erogato da venditori selezionati attraverso procedure concorsuali.

Verifica se sei interessato al passaggio al mercato libero inviando la tua bolletta a segreteria@truck24.it e compilando il seguente form:

Scopri di più da Truck24

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading