TIS Roma 2017, Infrastrutture e Trasporti

G 350 d Professional; Exterieur: obsidianschwarz; Professional Offroad-Paket ;Kraftstoffverbrauch kombiniert: 9,9 l/100 km, CO2-Emissionen kombiniert: 261 g/km G 350 d Professional; Exterior: obsidian black; Professional Off-Road package; Fuel consumption, combined: 9.9 l/100 km, CO2 emissions, combined: 261 g/km

Si è tenuta questa mattina a Roma, nella sede dell’Automobil Club d’Italia, la presentazione del primo Congresso Internazionale TIS Roma 2017, Transport Infrastructures System, organizzato dall’AIIT (Associazione Italiana per l’Ingegneria del Traffico e dei Trasporti).

TIS Roma 2017 si svolgerà dal 10 al 12 aprile sempre a Roma, sempre presso l’ACI. Durante i tre giorni saranno oltre 150 i relatori provenienti da oltre 40 Paesi, specializzati in sviluppo sostenibile e manutenzione di infrastrutture e sistemi di trasporto: si confronteranno sulle tematiche del futuro delle Infrastrutture e dei Trasporti Sostenibili.

Il Congresso sarà incentrato, quindi, sulle tecnologie emergenti in grado di consentire una mobilità più intelligente, ecosostenibile ed efficiente di persone e merci in tutto il pianeta. Il dibattito toccherà tutti gli aspetti del settore, dalla programmazione alla progettazione, dalla costruzione alla manutenzione delle infrastrutture e dei sistemi di trasporto.

Verranno affrontate le questioni più stringenti su strade, ferrovie, aeroporti, porti e sistemi intermodali (Hub). Obiettivo dell’incontro tra scienziati, ingegneri, manager e professionisti internazionali, quello di presentare e discutere le attuali conoscenze nei vari Paesi in modo da individuare le best practices.

Gianluca Dell’Acqua, coordinatore del TIS ha spiegato che i 150 contributi in programma sono stati selezionati su un totale di 350 proposte di relazione arrivate da tutto il mondo. Grande attenzione da parte del Giappone che parteciperà con una delegazione e dalla Russia attraverso uno dei Gold Sponsor (АСПОР).

Il motivo principale del Congresso è quello del confronto tra sistemi paese diversi, best practices, modalità di finanziamento pubblico privato, tra applicazioni in contesti diversi, osmosi tra soluzioni.

Federico Pagliari, coordinatore dell’Area tecnica ACI, ha sottolineato come nonostante il momento particolare dal punto di vista economico, siano arrivati per il TIS Roma 2017 molti patrocini: Università degli Studi di Napoli Federico II, MIT, University of Pretoria, Universidade Federale do Rio Grande do Sul, Università di Roma “La Sapienza”, TRB, NTEC, Anas, Cifi, Fastigi, Finco, Siteb, SIV, TRG, Wista Italia, GasTone, Bentley, Dekra, MioVision, AssoSegnaletica, Anima, Iterchimica, RFI.

Per il Presidente AIIT, Giovanni Mantovani, questo Congresso internazionale “da azzardo si è trasformato in motivo di grande soddisfazione” e ha sottolineato come “a livello nazionale le risorse destinate alla mobilità non sono sufficienti, eppure è un settore che ha un grande impatto sociale”. L’appuntamento del TIS potrebbe diventare biennale alternandosi a eventi nazionali.

L’AIIT, promotrice del Congresso, ha voluto dare così un orizzonte internazionale al suo tradizionale appuntamento annuale e ampliare la tematica trattata a tutti i settori dei trasporti e del traffico. L’occasione è il 60° anniversario, fu fondata a Padova nel 1957, con l’intento di proporsi come punto di riferimento e di incontro tra gli esperti del settore e tra tutti coloro che sono interessati ai problemi di mobilità, traffico e trasporti.

DI: Anna Francesca Mannai

 

Tratto da: http://www.camionsupermarket.it/blog/21218-2/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: