Sicilia: Un TIR esce fuori strada e blocca la logistica del territorio. Immensa vergogna di chi mette a repentaglio la vita dei lavoratori e l’ intera economia dell’isola

Lunghe code di mezzi pesanti si sono formate in queste ore sulla sp19 di Resuttano. Si tratta della strada provinciale che i mezzi oltre le 3,5 tonnellate sono costretti a percorrere a causa del divieto di percorrenza dell’autostrada A19 nel tratto Resuttano-Ponte cinque archi dovuto al pericolo crollo del viadotto Cannatello.

Un tir carico, adibito al servizio di trasporto rifiuti, nel percorrere una curva è scivolato di traverso a causa del fango presente sulla strada (come si può vedere nelle foto postate da alcuni utenti su Facebook), finendo in parte dentro la cunetta a margine della carreggiata. Il mezzo è attualmente bloccato e sono in corso le operazioni dei vigili del fuoco per rimetterlo in carreggiata. Sul posto anche il personale dell’Anas e alcune pattuglie della polizia stradale.

L’episodio ha provocato lunghe code di mezzi pesanti tra Resuttano e la sp19 e riporta all’attualità le disastrate condizioni della viabilità nel centro Sicilia. I mezzi pesanti che percorrono l’autostrada A19 in direzione Catania devono uscire obbligatoriamente a Resuttano e percorrere strade provinciali inadeguate, in alcuni punti vere e proprie trazzere. L’Anas nei giorni scorsi si era impegnata ad effettuare lavori per 400mila euro dopo un sopralluogo con il viceministro Giancarlo Cancelleri. Interventi urgenti dal momento che sono centinaia i mezzi pesanti che percorrono queste strade ogni giorno incrociando anche piccoli Comuni come Resuttano e Santa Caterina che stanno subendo grossi disagi.

Non ci sono parole per commentare quanto successo oggi.

Rabbia, impotenza, un senso di assurdità difficile da far comprendere a chi sta su poltrone dorate a tempo, per poi passare il testimone al “prescelto di turno”, che non potrà mai intervenire e risolvere gli innumerevoli problemi di questa buttanissima Sicilia. E’ meglio tacere e continuare a sopportare? oppure prendere il bastone e tirar fuori i denti?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: